Fiori di Bach

TRATTAMENTI CON I FIORI DI BACH

I Fiori di Bach trattano la causa per risolvere la conseguenza.

Padre della floriterapia moderna, Edward Bach fu un medico londinese vissuto nel secolo scorso. Considerato anche padre della moderna medicina psicosomatica, ha sempre sostenuto una visione alla malattia in chiave olistica, spirituale. L’uomo viene preso in considerazione nella sua globalità coinvolgendo i suoi tre piani dell’essere: mentale, emozionale, fisico.

La visione della malattia del corpo secondo Bach

“La malattia del corpo come noi la conosciamo è un risultato, uno stadio finale di qualcosa di molto più profondo. La malattia inizia oltre il piano fisico, più vicino al mentale. È interamente il risultato di un conflitto fra il nostro sé spirituale e il nostro sé mortale. Fino che questi due sono in armonia, siamo in perfetta salute, ma quando c’è discordia, allora ne deriva quello che noi conosciamo come malattia. […] la malattia è solamente e puramente correttiva, non è vendicativa, ne crudele, è in se stessa benefica e per noi proficua perché se noi la interpretiamo correttamente, ci mostrerà i nostri difetti essenziali, li migliorerà e ci lascerà migliori”.

Così per Bach anche la sofferenza è un correttivo: ci permette di comprendere che abbiamo una lezione da imparare e che non avremmo potuto apprendere senza tale sofferenza. Questa, infatti, non può essere eliminata se prima tale lezione non sarà compresa.
La malattia stessa evidenzia la natura del conflitto. Il nostro corpo è legato alla natura dell’errore che stiamo commettendo: ad esempio, la mano indica un errore o un torto nell’agire, l’occhio simboleggia un difetto di visione e di comprensione della verità, anche quando è posta davanti a noi.

Il sistema di trattamenti con i fiori di Bach

Bach ha sviluppato un sistema per trattare i “pazienti” sulla base delle loro paure, ansie, avidità e di ciò che a loro piace e non piace.

I rimedi consistono in 38 preparati omeopatici a base di fiori che egli mise a punto negli ultimi anni della sua carriera. Classicamente i rimedi di Bach vengono scelti a seconda della categoria emotiva in cui rientra il soggetto da trattare. Bach elaborò una lista in cui aveva codificato i 12 principali stati d’animo che portavano, se espressi in eccesso, ad alterazioni, squilibri mentali e malattie fisiche:

  • Paura
  • Terrore
  • Inquietudine, ansia e tortura mentale
  • Indecisione
  • Indifferenza o noia estrema
  • Dubbio e scoraggiamento
  • Preoccupazione estrema
  • Debolezza del carattere
  • Sfiducia in se
  • Impazienza e tensione nervosa
  • Entusiasmo estremo
  • Orgoglio e tendenza a tenersi in disparte

La natura vibra, è energia e così nasce il potere guaritore

Per Bach in natura esiste un gioco sinergico dei 4 elementi che portava a compimento il processo d’estrapolazione per la produzione dei fiori che lui amava riassumere così:

“la terra per coccolar la pianta, l’aria della quale si nutre, il sole o il fuoco per rendere possibile che la pianta riveli il proprio potere e l’acqua per assimilare, raccogliere ed essere arricchita dalla forza magnetica guaritrice”.
Alla fine della sua ricerca, Bach aveva trovato 38 rimedi che esprimono al massimo la gamma vibrazionale, energetica e curativa della natura; uno solo di essi proviene da acqua di speciali sorgenti rocciose: Rock Water, rimedio che entra in risonanza con tutti gli stati di rigidità e inflessibilità, rappresenta simbolicamente l’elasticità dell’acqua che si fa strada tra le rocce. La specifica vibrazione di ogni fiore è presente in natura, sotto molti aspetti e si manifesta in una molteplicità di cose nei frutti, negli esseri viventi, nei luoghi e nelle pietre.

Quando e come utilizzare i Fiori di Bach?

I fiori di Bach possono essere utilizzati oltre che essere assunti dopo il colloquio con il naturopata, anche come supporto in Kinesiologia applicata, applicandoli sui punti di agopuntura per meglio attivare il percorso del meridiano e risvegliare con l’analoga vibrazione e l’energia elettromagnetica che presenta deficit o eccessi. I fiori si utilizzano durante il massaggio psicosomatico, in riflessologia sui punti riflessi, vengono applicati sul viso per gli inestetismi e si possono aggiungere anche nella propria crema per migliorarne il beneficio.
Si utilizzano su tutte le problematica articolari, muscolari, problemi di pelle, cellulite, ecc.

I vari trattamenti da eseguire vengono svolti sempre dopo un colloquio.

 

Vieni a scoprire quale dei trattamenti con i fiori di Bach è il più adatto a te!

CHIAMAMI E PRENOTA IL TUO COLLOQUIO